L’azienda che assume solo chi vive a 500 metri dalla sede

loader

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Capita durante la ricerca di individuare colloqui di lavoro particolari. Questa volta l’attenzione è stata catturata da un’azienda di Sestri Levante, la Arinox. Un’acciaieria che ha pubblicato un annuncio di lavoro per cercare operai specializzati. Tutto bene fino alla richiesta insolita di un titolo preferenziale per chi si trova a 500 metri dallo stabilimento. Dipendenti a chilometro zero, anzi figure professionali come operai specializzati, ingegneri, addetti alla sicurezza che siano residenti in uno dei comuni del Tigullio.

I motivi per volere dipendenti “a chilometro zero”

Un’altra caratteristica richiesta è l’essere padri e madri over 40. Per capirne di più è stato interpellato l’amministratore delegato di Arinox, Massimiliano Sacco. L’ad ha chiarito la posizione dell’azienda: “Parliamo di titoli preferenziali, non di requisiti fondamentali”. Arinox può contare su 245 dipendenti ed è azienda leader nella produzione di nastri di acciaio extrasottili e con l’80% della produzione rivolta ai mercati esteri.

Le ragioni di un annuncio di lavoro così insolito sono spiegate dallo stesso Sacco: “La prima motivazione è che lavoriamo a Sestri dal 1990, negli ultimi ani abbiamo avviato un piano di investimenti impegnativo; la nostra è una presenza massiccia, si trova vicino al mare. In qualche modo privilegiare i residenti per le nuove assunzioni ci è sembrata una forma di compensazione nei confronti del territorio che ci ospita e che al pari di altre zone industriali d’Italia viene da momenti non facili”.

Già 500 curriculum pervenuti in azienda

Sempre Sacco spiega anche la seconda motivazione che ha spinto l’azienda a pubblicare un annuncio simile. “La nostra presenza nell’area di Genova non è casuale: qui la tradizione dell’industria siderurgica viene da lontano, qui siamo convinti di trovare le professionalità migliori anche se occorre fare attenzione. Le figure che cerchiamo non sono generiche “tute blu”, ma figure specializzate. Ciascuno dei nostri operai governa una decina di computer in contemporanea e macchine che costano oltre 10 milioni di euro”.

A quanto pare l’annuncio di lavoro ha avuto subito un grande successo. Sacco ha sottolineato l’arrivo di 500 curriculum e sottolineato la febbre occupazionale che investe l’area del golfo del Tigullio. “Il nostro vuole anche essere un segnale di vitalità: dopo anni di crisi veniamo da tre semestri consecutivi di crescita anche se questo non si è tradotto ancora in incrementi sensibili dell’occupazione. Stavolta, seppure in piccola parte, il vento sta cambiando e vogliamo che i benefici per il nostro territorio siano subito tangibili”.

loader

Claudio Cafarelli

Claudio Cafarelli

Classe '85. Fondatore e direttore responsabile di MaiDireCalcio, testata giornalistica sportiva. Istintivo sognatore napoletano, laureato in Economia e giornalista pubblicista per passione. Vivo sulla terra, ma il mare è il mio habitat naturale.
Claudio Cafarelli

Iscriviti alla nostra
newsletter

Registrati e ricevi interessanti
opportunità di lavoro
direttamente dalle aziende

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *